SCHEMA DI RACCORDO PRINCIPI GLOBAL COMPACT E INDICATORI GRI

Il Global Compact è un’iniziativa lanciata dal Segretario Generale delle Nazioni Unite a conclusione del World Economic Forum del 1999. Nel suo appello egli invitò i leader dell'economia mondiale a dare il loro sostegno a 9 principi universali relativi ai diritti umani, al lavoro e all'ambiente; nel 2004 venne aggiunto il decimo: la lotta alla corruzione.
Da allora cresce la rete di organizzazioni e imprese che sostengono l’iniziativa; Acea ha sottoscritto i dieci principi sin dal 2007, rinnovando di anno in anno la propria adesione.
Le imprese aderenti sono tenute a redigere una Communication on Progress sui progressi e le iniziative intraprese, o ancora, a evidenziare nel Bilancio di Sostenibilità la rispondenza tra principi del Global Compact e indicatori GRI, al fine di illustrare meglio il percorso di cittadinanza d’impresa perseguito. Quest’anno, pertanto, Acea ha scelto di evidenziare tale rispondenza in uno schema di raccordo.

Tabella n. 2 – CORRISPONDENZA GLOBAL COMPACT-GRI

Principi Global CompactIndicatori corrispondenti GRIBilancio di Sostenibilità
Diritti umani1: Alle imprese è richiesto di
promuovere e rispettare i diritti
umani universalmente riconosciuti
nell'ambito delle rispettive sfere
di influenza
EC5 – LA4 – da LA6 a LA9 – LA13 – LA14 – da HR1 a HR9 – PR1 – PR2 – PR8 –pagg. 124; 117 e s.; 110, 121 e s., 123; 116 e s., 119 e s., 131; 33, 104, 110,
119 e s., 127, 130 e s.; 46-49, 88, 110,
143; 42, 92
2: Le imprese devono assicurarsi
di non essere, neppure indirettamente, complici negli abusi dei diritti umani
da HR1 a HR9 – LA13 – LA14pagg. 33, 104, 110, 119 e s., 127, 130 e
s.; 116 e s., 119 e s., 131
3: Alle imprese è richiesto di sostenere la libertà di associazione dei lavoratori e riconoscere il diritto alla contrattazione collettivaLA4 – LA5 – LA13 – LA14 – da HR1 a HR3 – HR5pagg. 117 e s.; 116 e s., 119 e s., 131;
104, 110, 127; 117 e s., 130 e s.
Lavoro4: Le imprese devono sostenere l'eliminazione di tutte le forme di lavoro forzato e obbligatorioda HR1 a HR3 – HR7 – LA13 – LA14pagg. 104, 110, 127; 116 e s., 119 e s., 131
5: Le imprese devono sostenere l'effettiva eliminazione del lavoro minorileda HR1 a HR3 – HR6 – LA13 – LA14pagg. 104, 110, 127; 116 e s., 119 e s., 131
6: Le imprese devono sostenere l'eliminazione di ogni forma di discriminazione in materia di impiego e professioneEC7 – LA2 – LA13 – LA14 – da HR1 a HR4pagg. 113; 114 e ss.; 116 e s., 119 e s., 131; 33, 104, 110, 119 e s., 127, 131
Principi Global CompactIndicatori corrispondenti GRIBilancio di Sostenibilità
Ambiente7: Alle imprese è richiesto di
sostenere un approccio preventivo
nei confronti delle sfide ambientali
4.11 – EC2 – EN18 – EN26 – EN30pagg. 44, 110, 121, 150, 175, 28, 64, 150, 161 e ss.; 150, 163; 154
8: Alle imprese è richiesto
di intraprendere iniziative
che promuovano una maggiore
responsabilità ambientale
PR3 – PR4 – da EN1 a EN30pagg. 73 ss.; B. amb. 12-15; 150; 172 s.; 172; 162; 161; 180; 173; 166; 174; 152,166; 152; 147; 175 e B. amb. 16, 19 s.; 147; 150, 163; 176; 175 e B. amb. 16, 19 s.; 173, 176; 147; 148; 172179; 154
9: Alle imprese è richiesto di
incoraggiare lo sviluppo e la
diffusione di tecnologie che
rispettino l'ambiente
EN2 – da EN5 a EN7 – EN10 –
EN18 – EN26 – EN27 – EN30
pagg. 150; 162, 161, 180; 174; 150, 163; 147; 154
Lotta alla corruzione10: Le imprese si impegnano a
contrastare la corruzione in ogni
sua forma, incluse l'estorsione e le
tangenti
da SO2 a SO6pagg. 44, 46; 62, 126 e s.; 62; 137
 TUTTI (1-10)1.1 – 1.2 - da 4.1 a 4.10 – 4.12 – 4.13 – 5 (DMA) – SO5pagg. 4; 4, 29, 30, 33, 36-40; 41 e s., 43 e s., 46, 42, 44 note 19 e 20, 45, 124, 41 nota 15, 42-45, 44, 32 e s., 42 e s., 9, 42-46, 49, 43 e s.; 137