La Funzione Personale e Servizi di Acea SpA definisce, coerentemente con gli indirizzi strategici aziendali, le politiche di Gruppo in materia di risorse umane, organizzazione e relazioni industriali e ne controlla la corretta attuazione.
La Funzione garantisce inoltre la gestione del personale in termini di produttività, costo del lavoro, formazione, valorizzazione delle competenze professionali e presidia, a livello centrale, la protezione aziendale e la sicurezza. Nell’espletamento di tali funzioni interagisce con le aree industriali e i presidi delle risorse umane operativi entro le diverse società del Gruppo.

Nel 2009 si conferma l’aumento dei dipendenti delle società del Gruppo84 che sale da 6.588 a 6.720 unità, con un incremento del 2% (vedi tabella n. 43).
L’incremento maggiore di personale è imputato alle gestioni idriche (+3%), principalmente per il consolidamento della società Nuove Acque, attiva in Toscana nell’ATO 4 - Alto Valdarno, e l’assorbimento di risorse provenienti dagli enti prima operativi nei comuni acquisiti in gestione. In lieve aumento anche le risorse umane della capogruppo e di Acea8cento (+2%), mentre resta sostanzialmente invariato il numero di dipendenti dell’area energia.

84 Si tratta del numero di dipendenti per percentuale di consolidamento.

Tabella n. 43 – EVOLUZIONE DEI DIPENDENTI DEL GRUPPO PER MACROAREE (2007-2009) (consistenze fine periodo per percentuale di consolidamento)

area di business2007
(n. dipendenti)
2008
(n. dipendenti)
2009
(n. dipendenti)
idrico
3.4973.8073.921
lazio-campania2.1592.2832.294
toscana-umbria537669720
estero e laboratori801855907
energia
2.0562.0962.099
reti1.6721.6131.596
mercato219310324
ambiente ed energia165173179
struttura (Acea SpA+Acea8cento)
495685700
totale6.0486.5886.720

Grafico n. 27 – EVOLUZIONE DEI DIPENDENTI DEL GRUPPO PER MACROAREE (2007-2009) (consistenze fine periodo per percentuale di consolidamento)

Grafico n. 27 – EVOLUZIONE DEI DIPENDENTI DEL GRUPPO PER MACROAREE (2007-2009) (consistenze fine periodo per percentuale di consolidamento)

Il valore aggiunto prodotto pro capite85 nel 2009 risulta pari a 132,6 migliaia di euro, in contrazione del 16,5% circa rispetto all’anno precedente (158,7 migliaia di euro).

Per quanto attiene la localizzazione territoriale dei dipendenti, i dati registrano la presenza di Acea in tutto il Paese e testimoniano l’assestamento in aree ulteriori rispetto allo storico perimetro d’interesse del Gruppo, tradizionalmente individuato nel Lazio. A riprova, il personale delle società attive nel centro-nord Italia (Toscana-Umbria e Lombardia) cresce del 7,3% rispetto al 2008, raggiungendo le 886 unità, mentre l’organico complessivo delle società del Gruppo operative nel centro-sud (Lazio, Campania, Puglia) aumenta dell’1,5% circa, passando da 5.046 risorse a 5.121. Diminuiscono del 3% i dipendenti delle società partecipate all’estero (da 716 persone del 2009 alle 695 del 2009).

Tabella n. 44 – LOCALIZZAZIONE GEOGRAFICA DIPENDENTI (2009) (*)

(n. dipendenti) 
centro nord (Toscana-Umbria-Lombardia)886
centro sud (Lazio-Campania)5.121
estero695
totale (**)6.720

(*) Per sede sociale dell’impresa da cui dipendono.
(**) Il dato si riferisce al numero complessivo dei dipendenti delle società del Gruppo Acea per percentuale di consolidamento.

85 Si tratta di un indicatore di efficienza del lavoro, calcolato dividendo il valore aggiunto prodotto dal Gruppo Acea per la consistenza media dei dipendenti pari a 6.687 unità (da consolidato 2009).

Composizione e turnover

Perimetro di riferimento
Le informazioni e i dati presentati in Composizione e turnover riguardano: Acea SpA, Acea Distribuzione, Acea Reti e Servizi Energetici, Acea Ato 2, Acea Ato 5, LaboratoRI, le 4 società della JV con Electrabel e Acea8cento.

La tabella n. 45 evidenzia le variazioni delle consistenze di personale, intervenute nel corso del 2009, entro ciascuna categoria professionale.
Nel triennio 2007-2009, a fronte di un incremento in termini assoluti delle consistenze relative alle categorie di dirigenti, quadri e impiegati, il peso percentuale delle tre categorie sul totale dell’organico resta pressoché costante e pari, rispettivamente, nel 2009, a 2,5%, 6,6% e 60,6%. La categoria professionale degli operai registra, invece, nel triennio considerato una costante seppur lieve contrazione sia in termini assoluti che in peso percentuale. Nel 2009 inoltre la presenza femminile nell’organico aziendale cresce, arrivando a costituire il 21,4% dell’organico complessivo (vedi tabella n. 53).

Tabella n. 45 – DIPENDENTI ACEA: COMPOSIZIONE DEL PERSONALE (2007-2009)

 2007 2008  2009

uominidonne
totalepeso %uominidonnetotalepeso %uominidonnetotalepeso %
dirigenti82181002,297211182,5100211212,5
quadri211702816,2220772976,3237803176,6
impiegati1.8877532.64058,31.9628892.851601.9909282.91860,6
operai1.50431.50733,31.48031.48331,21.45831.46130,3
totale3.6848444.5281003.7599904.7491003.7851.0324.817100

NB: il totale dell’organico riportato in tabella si discosta, per perimetro di rendicontazione, dal dato per perimetro di consolidamento (vedi tabella n. 43).

L’ingresso in azienda di personale qualificato (vedi tabella n. 46) avviene mediante il reclutamento dal mercato esterno del lavoro (177 risorse nel 2009), l’assorbimento di risorse provenienti dagli enti acquisiti nel processo di espansione del comparto idrico (23 risorse nel 2009) e attraverso la mobilità infragruppo, che prevede il ricollocamento di dipendenti entro le società del Gruppo (10 risorse nel 2009).
Concorre a soddisfare la richiesta di personale anche la stabilizzazione di risorse già inserite in azienda con tipologie di contratto “a termine”. Le assunzioni avvenute nel 2009 hanno principalmente interessato Acea Ato 2 (57 risorse), le società della joint venture (per complessive 49 risorse), Acea SpA (38 risorse), Acea Distribuzione (22 risorse) e Acea8cento (17 risorse).

L’ingresso in azienda di personale giovane, alle prime esperienze lavorative, viene favorito dal ricorso a forme contrattuali di inserimento professionale, 6 risorse nel 2009, di apprendistato professionalizzante, 39 unità nel 2009, e mediante contratti a progetto, 47 risorse nel 2009.
Per ottimizzare il dimensionamento dell’organico e adeguarlo alle esigenze gestionali e organizzative, l’azienda agevola anche il ricambio fisiologico del personale, tramite piani di esodo agevolato e di mobilità.
Entrambi sono proseguiti nel 2009 ed hanno coinvolto 19 dipendenti nell’esodo agevolato e 40 dipendenti nei piani di mobilità (vedi tabella n. 46) tuttavia, rispetto al 2008, il numero di risorse che lascia l’azienda si riduce del 16% circa. Inoltre, nel mese di novembre è stata aperta per la società Acea Ato 2 la prima procedura di mobilità, su base volontaria e incentivata, per risorse in prossimità al pensionamento che ha preso avvio nel gennaio 2010 (vedi paragrafo Relazioni industriali).

Nell’ambito delle società del Gruppo attive nella filiera energetica, il 71% del personale in uscita nel corso dell’anno (76 dipendenti) ha trascorso in azienda un periodo massimo pari a 30 anni di servizio e il 28% un periodo ricompreso tra i 30 e i 40 anni: dati che evidenziano il livello di stabilità dell’impiego in Acea.

Tabella n. 46 – DIPENDENTI ACEA: PERSONALE IN INGRESSO E IN USCITA (2007-2009)

 2007 2008 2009 
INGRESSI(*)uominidonnetotaleuominidonnetotaleuominidonnetotale
assunzioni a tempo indeterminato16055215127862139436130
assunzioni a tempo determinato1341713619191635
assunzioni in contratti di inserimento4710575611426
assunzioni in contratti di apprendistato professionalizzante
---7176147211839
totale 2206928921117339013872210
(di cui) acquisizioni di personale
da Enti Pubblici
93122182923023
USCITE(**)uominidonnetotaleuominidonnetotaleuominidonnetotale
mobilità152174695532840
esodi331342232517219
pensionamenti11213909808
licenziamenti4049110224
altri motivi34741551570531871
totale97121091412816911230142
forza media3.6248254.4493.7189114.6293.7841.0154.799

(*) La voce comprende, oltre al personale acquisito dal mercato esterno, da accorpamenti societari e da Enti pubblici, anche la movimentazione di risorse umane infra Gruppo, tra società incluse e non incluse nel perimetro di rendicontazione.
(**) Tra le “uscite” la voce “mobilità” indica una forma di prepensionamento incentivato che l’azienda propone ai dipendenti prossimi alla pensione; la voce “esodi” indica la risoluzione consensuale e incentivata del contratto di lavoro, la voce “altri motivi” comprende uscite per: dimissioni (40 nel 2009), motivi di salute (3 nel 2009), decesso (10 nel 2008), scadenza contratto (10 nel 2009), cessioni di personale verso società del Gruppo fuori dal perimetro di rendicontazione (7 nel 2009), giusta causa (1 nel 2009).

Tabella n. 47 – DURATA MEDIA RAPPORTO DI LAVORO DEL PERSONALE IN USCITA DALLE SOCIETA’ DELLA FILIERA ENERGETICA (2009)

durata media del rapporto di lavoropersonale in uscita nel 2009
 uominidonnetotale
30 anni431154
> 30 anni e 40 anni16521
> 40 anni e 50 anni101
totale601676

NB:i dati si riferiscono, come da protocollo di Settore GRI (commentary on LA2), alle società della filiera energetica: le 4 società di JV con Electrabel, Acea Distribuzione, Acea Reti e Servizi Energetici, tutte ubicate nel territorio laziale.

Nel 2009 si assiste a una contrazione delle assunzioni con contratto a tempo indeterminato e in apprendistato professionalizzante e alla crescita di quelle con contratto a tempo determinato. E’ comunque da rilevare la predominanza, in organico, di forme di impiego tutelate e garantite (vedi tabella n. 48); infatti, è aumentato:

  • il personale impiegato con contratto a tempo indeterminato: tipologia contrattuale che mantiene nel triennio un’incidenza sul totale dell’organico di circa il 95%;
  • il personale con contratti di apprendistato professionalizzante: una forma contrattuale, con durata variabile tra i 24 e i 42 mesi stabilita in base al titolo di studio e all’inquadramento professionale, che garantisce alla risorsa una formazione continua sul campo e offre una prospettiva di lavoro stabile;
  • il personale con contratti a tempo determinato: una tipologia contrattuale che tra le forme di lavoro non stabilizzato è quella che offre, in proporzione al periodo lavorativo prestato, gli stessi benefit e le medesime garanzie previsti per i lavoratori assunti con contratto a tempo indeterminato (ferie, gratifica natalizia, tredicesima mensilità e altri trattamenti previsti).

Tabella n. 48 – DIPENDENTI ACEA: TIPOLOGIA CONTRATTUALE (2007-2009)

(numero)200720082009
 uominidonnetotaleuominidonnetotaleuominidonnetotale
personale stabile a tempo indeterminato3.6098184.4273.6508994.5493.6709274.597
(di cui) personale in part-time262349195069167187
personale a tempo determinato20143417522211536
personale in contratti di inserimento551267161228538
personale in contratti di apprendistato professionalizzante
 --76741508987176
totale3.6848444.5283.7599904.7493.7851.0324.817

Coerentemente con la riduzione di assunzioni e uscite, nel 2009 diminuiscono, con un’inversione di tendenza rispetto al biennio precedente, il tasso di ingresso di personale, il tasso di uscita e il turnover (vedi tabella n. 49). Nel triennio considerato restano invece sostanzialmente stabili l’età media aziendale dei dipendenti e l’anzianità media (vedi tabelle nn. 50 e 51).
Nel 2009 cresce il numero di dipendenti in possesso di laurea o di diploma (vedi tabella n. 52). In linea con la tendenza registrata nel biennio precedente, l’incidenza di laureati sul totale dell’organico registra un incremento di circa un punto percentuale (dal 14,6% del 2008 al 15,4% del 2009), quella dei diplomati mantiene una sostanziale stabilità attestandosi attorno al 49% mentre per i possessori di altri titolo di studio, generalmente di livello inferiore, si registra una costante, seppur lieve, contrazione.
Nel 2009 rimangono stabili, rispetto ai valori dello scorso anno, anche l’incidenza delle donne laureate sul totale dei laureati (38,2%) e sul totale del personale femminile (27,5%)

Tabella n. 49 – TASSI DI TURNOVER, INGRESSO E USCITA (2007-2009)

tasso di turnovertasso di ingressotasso di uscita
200720082009200720082009200720082009
8,94%2,08%7,33%6,49%8,42%4,38%2,45%3,65%2,96%

NB: il tasso di turnover è dato dalla somma delle assunzioni e delle cessazioni rapportata alla forza media dell’anno (vedi tabella n. 46); le società a cui i dati si riferiscono sono situate nel territorio laziale, di seguito si riportano i dati 2009 articolati per genere: tasso di turnover donne 2,12%, tasso di turnover uomini 5,21%; tasso di ingresso donne 1,50%, tasso di ingresso uomini 2,88%; tasso di uscita donne 0,63%, tasso di uscita uomini 2,33%.

Tabella n. 50 – DIPENDENTI ACEA: ETÀ MEDIA DEL PERSONALE (2007-2009)

(anni)200720082009
 uominidonnetotaleuominidonnetotaleuominidonnetotale
età media aziendale45,142,744,745,141,144,345,641,544,7
età media dirigenti47,245,846,948,046,447,749,246,948,8
età media quadri45,844,045,446,043,745,446,244,545,3
età media impiegati45,442,544,645,240,843,845,641,144,2
età media operai44,645,844,644,746,844,745,347,845,3

Tabella n. 51 – DIPENDENTI ACEA: ANZIANITÀ MEDIA DEL PERSONALE (2007-2009)

(anni)200720082009
 uominidonnetotaleuominidonnetotaleuominidonnetotale
anzianità media aziendale13,412,113,213,510,913,014,011,213,4
anzianità media dirigenti12,815,913,412,616,313,313,116,713,8
anzianità media quadri13,713,313,613,712,413,414,313,314,0
anzianità media impiegati14,111,913,514,110,613,014,610,813,4
anzianità media operai12,516,312,512,717,312,713,118,313,2

Tabella n. 52 – DIPENDENTI ACEA: LIVELLO DI ISTRUZIONE (2007-2009)

(numero)200720082009
 uominidonnetotaleuominidonnetotaleuominidonnetotale
laureati387218605431264695459284743
diplomati1.8054372.2421.8505022.3521.8445132.357
altri titoli1.4921891.6811.4782241.7021.4822351.717
totale3.6848444.5283.7599904.7493.7851.0324.817