La produzione e la distribuzione di energia

La produzione di energia elettrica complessiva 2009, in base alla quota di consolidamento, è di circa 3.230 GWh, in contrazione a fronte dei 3.580 GWh del 2008 (vedi tabella n. 67 e Bilancio ambientale, pag. 4). Sul totale, il settore del termoelettrico conferma un peso predominante, con circa 2.872 GWh (di cui 2.370 GWh da gas metano, circa 490 GWh da carbone e il resto da olio combustibile e gasolio) per quanto i volumi in valori assoluti siano diminuiti rispetto allo scorso anno. La produzione da termovarizzazione dei rifiuti è in linea con i valori 2008, mentre quella da fonte idroelettrica imputabile ad Acea, con circa 182 GWh, risulta in aumento del 30% rispetto ai 140 GWh del 2008 e arriva quasi a raddoppiare la quota produttiva da rinnovabili (eolico e fotovoltaico), con 21 GWh a fronte degli 11 GWh 2008 (vedi paragrafo dedicato). Presso le Centrali termoelettriche di Tor di Valle e di Leinì, oltre all’energia elettrica prodotta con ciclo combinato gas-vapore ad alto rendimento, è stata generata anche energia termica, per circa 36 GWh109, utilizzata per rifornire di acqua calda sanitaria e teleriscaldamento circa 25.000 abitanti in zona Roma sud e l’area del comune di Settimo Torinese per circa 8.000 abitanti.

Tabella n. 67 – ENERGIA PRODOTTA SUDDIVISA PER FONTE ENERGETICA PRIMARIA (2007-2009)

energia prodotta in TJ (GWh)(*)  200720082009
carbone2.336,4
(649)
1.774,8
(493)
olio combustibile 32,4
(9)
43,2
(12)
gasolio21,6
(6)
14,4
(4)
7,2
(2)
gas naturale (cicli combinati e cogenerazione)4.464
(1.240)
9.360
(2.600)
8.514
(2.365)
 waste to energy  -  576,0
(160)
568,8
(158)
totale termoelettrico + WtE 4.485,6
(1.246)
12.319,2
(3.422)
10.908,0
(3.030)
idro270
(75)
500,4
(139)
655,2
(182)
eolico21,6
(6)
39,6
(11)
63,4
(17,6)
solare fotovoltaico     12,6
(3,5)
totale rinnovabili (esclusa quota WtE)291,6
(81)
540,0
(150)
731,2
(203,1)
totale generale 4.777,2
(1.327)
12.859,2
(3.572)
11.639,2
(3.233)

(*) 1 GWh=3,6TJ
NB: i dati sono riclassificati tenendo conto delle quote di partecipazione societaria di Acea SpA (100%
A.R.I.A., 100% Acea Reti e Servizi Energetici, 15% Tirreno Power, 30% AceaElectrabel Produzione).
Nel 2007 Tirreno Power non era inclusa nel perimetro di consolidamento del Gruppo Acea e, dal 2009, è stata inclusa Acea Reti e Servizi Energetici (fotovoltaico).

Il sistema di produzione del Gruppo è costituito dagli impianti di generazione da fonte termoelettrica e idroelettrica di AceaEletrabel Produzione e di Tirreno Power110 (vedi tabelle n. 69 e 70)111, da parchi eolici e impianti fotovoltaici e dagli impianti di termovalorizzazione (vedi i paragrafi dedicati alle rinnovabili e al WtE per la loro descrizione).

109 Dato riclassificato, per percentuale di consolidamento. Il valore totale dell’energia termica prodotta dala centrale termoelettrica Tor di Valle e Leinì è stato pari a 118,5 GWh.
110 Tirreno Power è stata costituita il 29 gennaio 2003 a seguito dell’acquisizione della terza Gen.Co. Enel “Interpower” da parte della società composta al 50% da EblAcea SpA (di cui Acea detiene il 30%) e al 50% da Energia Italiana SpA. Dal 2008 Tirreno Power entra nel Bilancio consolidato del Gruppo Acea.
111 Altri dati sulle Centrali di AceaElectrabel Produzione e su quelle di Tirreno Power sono disponibili nelle schede rispettive delle società (vedi fascicolo Schede società Italia-estero), mentre i dati di produzione energetica sono disponibili nel Bilancio ambientale.

Tabella n. 68 – FONTI PRIMARIE UTILIZZATE PER LA GENERAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA/TERMICA (2007-2009)

 fonti primarie utilizzate in TJ (GWh)(*)  
 2007(**)  2008  2009 
 idraulica   268,6
(74,6)
 575,7
(159,9)
 769,4
(213,7)
 gasolio   76,8
(21,3)
 48,2
(13,4)
 32,3
(9)
 gas naturale  8.592,6
 (2.386,8)
 18.583,9
 (5.162,2)
 17.021,3
 (4.728,1)
 carbone (***)    0,0 5.481,4
(1.522,6)
 4.550,8
(1.264,1)
 eolica   9,7
(2,7)
 38,8
(10,8)
 63,5
(17,7)
 CDR (°)  0,0 910,8
(253,0)
 1.063,4
 (295,4)
 fotovoltaico   0,0  0,0  12,6
(3.5)
 totale   8.947,7
 (2.485,4) 
 25.638,8
(7.121,9)
 23.513,3
(6.531,5)

(*) 1 GWh=3,6TJ
(**) Dati 2007: relativi solo ad AceaElectrabel Produzione
(***) Il valore differisce da quanto pubblicato nel 2008 in quanto si trattava di una stima.
(°) I calcoli differiscono per il 2007 avendo considerato un rendimento dell’impianto pari al 30% (invece del 25%)
NB: i dati sono riclassificati tenendo conto delle quote di partecipazione societaria di Acea SpA (100% A.R.I.A., 100% Acea Reti e Servizi Energetici, 15% Tirreno Power, 30% AceaElectrabel Produzione).
Nel 2007 Tirreno Power non era inclusa nel perimetro di consolidamento del Gruppo Acea e, dal 2009, è stata inclusa Acea Reti e Servizi Energetici (fotovoltaico).

Tabella n. 69 – LE CENTRALI ELETTRICHE DI ACEAELECTRABEL PRODUZIONE

centrali termoelettriche   
centrali idroelettriche 
Centrale Tor di Valle: sezione ciclo combinato(*) (Roma) -
combustibile metano - potenza lorda 125,9 MW
Centrale A. Volta di Castel Madama (Roma)
potenza lorda 9,4 MW
Centrale Tor di Valle: sezione cogenerazione(**) (Roma)
combustibile metano - potenza lorda 19,0 MW
Centrale G. Ferraris di Mandela (Roma)
potenza lorda 8,5 MW
Centrale Montemartini (Roma)
combustibile gasolio - potenza lorda 78,3 MW
Centrale Salisano (Rieti)
potenza lorda 42,2 MW
Centrale Voghera: ciclo combinato (Pavia)
combustibile metano - potenza lorda 376 MW
Centrale G. Marconi di Orte (Viterbo)
potenza lorda 20 MW
Centrale Roselectra (Livorno)
combustibile metano - potenza lorda 384 MW
Centrale Sant’Angelo (Chieti)
potenza lorda 58,4 MW
Centrale Leinì (Torino)
combustibile metano - potenza lorda 391 MW
Centrale Cecchina (Roma)
potenza lorda 0,4 MW
 Centrale Madonna del Rosario (Roma)
potenza lorda 0,4 MW
parchi eolici
Parchi eolici della controllata Longano Eolica (Isernia) - potenza lorda 19,6 MW
Parco eolico Monte della Difesa (Salerno) - potenza lorda 28,9 MW
 
Totale generale: potenza lorda 1.562 MW

(*) Il modulo a ciclo combinato della Centrale di Tor di Valle è dotato di spillamento sulla turbina a vapore.
(**) Il modulo turbogas cogenerativo di Tor di Valle è a ciclo aperto e fornisce il servizio di teleriscaldamento ai quartieri di Roma Torrino Sud e Mostacciano.

Il business di Tirreno Power, oltre alle centrali termoelettriche riportate in tabella n. 70 include anche il settore delle fonti rinnovabili di Genova che comprende 17 unità idroelettriche (per una potenza globale di 66 MW). I dati sulla capacità installata dal Gruppo, distinta per fonte energetica e calcolata secondo la quota Acea, riportati in tabella n. 71, indicano l’aumento marcato del solare- fotovoltaico.

Tabella n. 70 – LE CENTRALI ELETTRICHE DI TIRRENO POWER

centrali termoelettriche
Centrale Vado Ligure (Savona): sezione a metano a ciclo combinato / sezione a carbone combustibili: carbone, olio combustibile, gas naturale - potenza lorda 1.455 MW
Centrale Torrevaldaliga Sud (Roma). Comprende due sezioni a ciclo combinato + altra sezione tradizionale combustibili: gas naturale, olio combustibile - potenza lorda 1.494 MW
Centrale Napoli Levante (Napoli): sezione a ciclo combinato
combustibile gas naturale - potenza lorda 401 MW
centrali idroelettriche
Nucleo idroelettrico di Genova: potenza lorda 66 MW
Totale generale: potenza lorda 3.416 MW

Tabella n. 71 – CAPACITÀ INSTALLATA DEL GRUPPO SUDDIVISA PER FONTE ENERGETICA (2007-2009)

 capacità installata in MV   2007  2008  2009 
 carbone  0  96  96 
 olio combustibile   0  3  3 
 gasolio  23  23  23 
 gas naturale (cicli combinati e cogenerazione)   366  727  770 
 waste to energy   20  20  20 
 totale termoeletrtico + WtE   409  869  912 
 idro  42  52  52 
 eolico  3  12  12 
 solare fotovoltaico   0  3  17 
 totale generale   454  936  993 

NB: i dati sono riclassificati tenendo conto delle quote di partecipazione societaria di Acea SpA (100% A.R.I.A., 100% Acea Reti e Servizi Energetici, 15% Tirreno Power, 30% AceaElectrabel Produzione).
Nel 2007 Tirreno Power non era inclusa nel perimetro di consolidamento del Gruppo Acea.

Nel 2009 si rendicontano per la prima volta gli indici di disponibilità degli impianti di AceaElectrabel Produzione e di Tirreno Power, distinti per Centrale, nonché i loro rendimenti medi (vedi tabelle nn. 72-75).

Per la corretta interpretazione dei dati esposti in tabella n. 72 è necessario tener conto delle seguenti definizioni:

  • disponibilità totale (%); indice riferito al periodo in cui l’impianto, o sezione di esso, è stato disponibile per la produzione, inclusi i periodi in cui l’impianto, pur disponibile, è rimasto fermo per esigenze del Mercato Elettrico. E’ ottenuto dal rapporto tra l’energia disponibile - pari alla differenza tra l’energia massima generabile e l’energia indisponibile (vedi punti seguenti) - e l’energia massima generabile nel mese. Per quanto riguarda i parchi eolici, la disponibilità viene calcolata in conformità al Contratto di Service con Vestas.
  • indisponibilità accidentale (%): indice riferito al periodo in cui l’impianto, o sezione di esso, è stato indisponibile per eventi di guasto. E’ ottenuto dal rapporto tra l’energia indisponibile nel periodo di guasto e l’energia massima generabile nel mese.
  • indisponibilità programmata (%): indice riferito al periodo in cui l’impianto, o sezione di esso, è stato indisponibile per eventi pianificati (manutenzione, ecc.). E’ ottenuto dal rapporto tra l’energia indisponibile nel periodo dell’evento programmato e l’energia massima generabile nel mese.

Tabella n. 72 – INDICI DI DISPONIBILITÀ DEGLI IMPIANTI DI ACEAELECTRABEL PRODUZIONE (2009)

fonte energeticacentraledisponibilità totale (%)disponibilità programmata (%)disponibilità accidentale (%)
metanoRoselectra73,89,916,3
 Leinì75,410,813,8
 Voghera Energia72,222,05,8
 Tor Di Valle (ciclo combinato - CCGT)69,76,823,5
 Tor Di Valle (sezione cogenerazione86,03,011,0
gasolioMontemartini79,015,25,8
idroSalisano98,81,10,1
 S.Angelo91,16,9 2,0
 Orte94,35,00,7
 Castel Madama99,50,40,1
 Mandela99,20,10,7
 centrali minori91,40,1 8,5
eolicoMonte della Difesa97,5ndnd
 MonteCavuti98,2nd nd
 MonteCavuti99,4nd nd

NB: non è possibile dare le ore di indisponibilità programmate/non programmate in quanto gli indici sono calcolati considerando anche le fermate parziali e le limitazioni di carico.

Tabella n. 73 – RENDIMENTI MEDI DELLE CENTRALI DI ACEAELECTRABEL PRODUZIONE (2009)

 centrale   rendimento medio (%)  
 Roselectra  54,2 
 Leinì  52,9 
 Voghera Energia   53,5 
 Tor Di Valle (ciclo combinato - CCGT)   38,2 
 Tor Di Valle (sezione cogenerazione)   68,6 
 Montemartini  26,3 
 Salisano  85,8 
 S.Angelo  79,0 
 Orte  98,6 
 Castel Madama   82,7 
 Mandela  91,4 
 centrali minori   60,2 

NB: Il rendimento medio è dato dal rapporto energia lorda prodotta/energia potenziale.

Tabella n. 74 – INDICI DI DISPONIBILITÀ DEGLI IMPIANTI DI TIRRENO POWER (2009)

fonte energetica e centraledisponibilità media (%)indisponibilità programmata (ore)disponibilità accidentale (ore)
metano
(ciclo combinato a gas naturale - CCGT)
Centrali di Napoli, Torrevaldaliga e Vado Ligure




92,9




394




2.088
carbone
Centrale di Vado Ligure

68,2

4.289 (*)

1.287
metano
(sezione tradizionale)
Centrale di Torrevaldaliga


99,2


0


73
idroelettrico86,7174992

NB: nel caso di Tirreno Power gli indici sono calcolati così come definiti dall’Electric Utility Sector Supplement: Fattore di disponibilità (%) = (ore totali di operatività nel periodo x 100) / ore totali del periodo (ore).
(*) Per l’unità 3 di Vado Ligure, è stato pianificato un fermo impianto di circa 5 mesi finalizzato alla revisione generale della turbina a vapore, alla sostituzione del sistema di controllo dell’unità e alla manutenzione di alcune componenti della caldaia.

Tabella n. 75 – RENDIMENTI MEDI E PER FONTE ENERGETICA DELLE CENTRALI DI TIRRENO POWER (2009)

 centrale   rendimento medio (%)
Torrevaldaliga   48,2 
Vado Ligure  43,8 
Napoli  53,5 
Idroelettrico   92,0 
fonte
carbone39,0
metano33,8
gasolio26,9
olio combustibile35,5
idroelettrico92,0

NB: il rendimento medio è dato dal rapporto energia lorda prodotta/energia potenziale.

Il servizio di distribuzione di energia elettrica a Roma e Formello è affidato alla società Acea Distribuzione112; tramite la sua attività Acea si qualifica come il secondo distributore di energia elettrica in Italia, con circa 3 milioni di abitanti serviti, attraverso una rete di cavi e linee aeree estesa per oltre 29.000 km e circa 12.000 GWh/anno di energia elettrica immessa in rete. La tabella n. 76 riporta i dati 2009 relativi alle linee, aeree e interrate, di distribuzione di energia elettrica, in alta, media e bassa tensione.

Tabella n. 76 – KM DI LINEE DI DISTRIBUZIONE AEREE E INTERRATE AL 31.12.2009

 reti   linee aeree (km)   linee interrate (km)  
alta tensione   372  241 
media tensione   499  9.336 
bassa tensione   1.708  16.860 
 totale  2.579  26.437 

Anche in questo ambito Acea cerca di attenuare gli impatti delle infrastrutture di distribuzione di energia elettrica sull’ambiente e in tal senso è orientato il Protocollo d’intesa per il riassetto della rete elettrica siglato tra Acea Distribuzione, altre imprese e gli enti locali (si veda il box sullo “sviluppo sostenibile” della rete elettrica nel paragrafo La biodiversità).
Infine, le perdite di trasmissione e distribuzione, espresse come percentuale dell’energia totale richiesta sulla rete sono pari al 6,2% (per dettagli si rinvia al Bilancio ambientale).

112 Per altre informazioni sulle attività svolte da Acea Distribuzione si rinvia al capitolo Clienti e collettività, al Bilancio ambientale e al fascicolo Schede società Italia-estero.