La formazione e la distribuzione del valore aggiunto

Il valore aggiunto (tabella n. 11) rappresenta, in sintesi, la ricchezza generata nell’anno dall’azienda ed è dedotto dalla differenza tra ricavi e costi esterni di produzione.
I ricavi sono generati principalmente dai servizi resi allo stakeholder “cliente”, i costi esterni sono quelli pagati ai fornitori, che rappresentano la voce di spesa per l’acquisto di beni, lavori e servizi necessari allo svolgimento delle attività aziendali.
Il dato è bilanciato nel prospetto di ripartizione del valore aggiunto (tabella n. 12), che indica la distribuzione della ricchezza prodotta da Acea verso i suoi stakeholder: dipendenti, azionisti e finanziatori, istituzioni, impresa e collettività.
Acea, con l’adozione di tale metodologia di elaborazione, predisposta dal Gruppo di studio per il Bilancio Sociale (GBS), intende dare evidenza degli effetti economici prodotti dalla gestione imprenditoriale sulle principali categorie di interlocutori con cui intrattiene relazioni orientate alla sostenibilità e responsabilità sociale.

Il valore aggiunto creato nel 2009 si contrae del 12,7% rispetto agli oltre 1.014 milioni di euro del 2008, attestandosi a circa 885 milioni di euro.
La distribuzione agli stakeholder, considerata in termini monetari rispetto all’anno precedente, premia le istituzioni (+37,5% sul 2008), la collettività (+20,1%) e i dipendenti (+15,7%), negativi i valori per gli altri stakeholder (finanziatori: -13,9% sul 2008; impresa: -14,1%; azionisti: -96,2%).

Tabella n. 11 – LA FORMAZIONE DEL VALORE AGGIUNTO (2007-2009)

(in milioni di euro)   2007  2008  2009 
ricavi netti  2.591,05 3.143,98 2.954,30
oneri esterni (*)   (1.821,79) (2.251,67) (2.080,66)
valore aggiunto caratteristico lordo   769,26 892,31 873,64
proventi finanziari   27,76 33,69 20,06
gestioni da partecipazioni   40,13 (0,08) 0,82
risultato attività discontinue   0 0,60 0
utile distribuito (**)   28,75 94,13 0
contributi in c/esercizio   (7,01) (6,42) (9,24)
valore aggiunto globale lordo   858,89 1014,23 885,28
% sui ricavi netti   33% 32% 30%

(*) Al netto di liberalità, quote associative, imposte e tasse, sponsorizzazioni ed eventi; sono inoltre esclusi: buoni pasto, formazione, medicina e concorso tariffa ex dipendenti.
(**) Prelevata da riserva e maturata in precedenti esercizi.

Grafico n. 10 – RIPARTIZIONE DEL VALORE AGGIUNTO PER STAKEHOLDER (2007-2009)

Grafico n. 10 – RIPARTIZIONE DEL VALORE AGGIUNTO PER STAKEHOLDER (2007-2009)

Ingrandisci immagine

Tabella n. 12 – RIPARTIZIONE DEL VALORE AGGIUNTO (2007-2009)

(in milioni di euro) 
2007 2008  2009  
dipendenti        
salari e stipendi198,29
 224,07
 239,01
 
accantonamento TFR e quiescenza2,12
 11,88
 12,24
 
oneri sociali63,79
 68,57
 74,85
 
mensilità aggiuntive0,18
 0,26
 0,31
 
agevolazione tariffaria dipendenti0,91
 -9,74
 0,02
 
altri costi del personale0,34
 1,33
 9,96
 
totale costo del lavoro265,63
 296,37
 336,39
 
servizi al personale (*)7,95
 8,69
 9,13
 
concorso tariffa ex dipendenti0
 -2,58
 0,23
 
(costi capitalizzati)-40,44
 -46,92
 -49,97
 
totale valore aggiunto distribuito ai dipendenti233,14
 255,56
 295,78
 
incidenza sul valore vggiunto totale 27,1%
 25,2%
 33,4%
azionisti        
utile distribuito132,04
 139,92
 0,00
 
utile di terzi6,06
 5,56
 5,56
 
totale valore aggiunto distribuito agli azionisti138,1
 145,48
 5,56
 
incidenza sul valore aggiunto totale 16,1%
 14,3%
 0,6%
finanziatori        
oneri finanziari101,25
 123,04
 105,87 
totale valore aggiunto distribuito ai finanziatori101,25
 123,04
 105,87
 
incidenza sul valore aggiunto totale 11,8%
 12,1%
 12%
istituzioni        
imposte dirette90,39
 104,36
 147,80
 
imposte e tasse indirette e patrimoniali7,07
 7,73
 7,89
 
contributi e quote associative1,73
 2,57
 2,43
 
contributi in conto esercizio (EC4)
-7,00
 -6,42
 -9,24
 
totale valore aggiunto distribuito alle Istituzioni92,19
 108,24
 148,88
 
incidenza sul valore aggiunto totale 10,8%
 10,7%
 16,8%
impresa
      
ammortamenti175,83
 208,93

230,55
 
accantonamenti27,41
 6,56
 
108,71
 
svalutazioni26,74
 22,93
 
38,83
 
utile non distribuito60,7
 140,50
 
-52,49
 
totale valore aggiunto distribuito all’impresa290,68
 378,92
 
325,60
 
incidenza sul valore aggiunto totale 33,8%
 37,4%
 36,8%
collettività  (**)      
erogazioni liberali0,24
 0,49
 0,37
 
sponsorizzazioni2,89
 2,02
 2,58
 
eventi0,25
 0,32
 0,37
 
fiere e convegni0,15
 0,16
 0,27
 
totale valore aggiunto distribuito alla collettività3,53
 2,99
 3,59
 
incidenza sul valore aggiunto totale 0,4%
 0,3%
 0,4%
totale valore aggiunto distribuito858,89
100%1014,23
100%885,28
100%

NB: per il calcolo e la ripartizione del valore aggiunto si fa riferimento a dati contabili.
(*) Sono i buoni pasto, medicina, formazione e partecipazione a convegni e stage per le principali società del Gruppo.
(**) Per le principali società del Gruppo.