Il “Premio Pimby 2009” al Comune di San Vittore per il termovalorizzatore di EALL SpA

L'associazione Pimby (Please In My backYard, per favore nel mio giardino), nata nel 2007, premia gli Amministratori locali che diffondono una cultura sostenibile. L'obiettivo è valorizzare l'esperienza delle Amministrazioni che hanno scelto di realizzare opere sul proprio territorio, coniugando il rispetto delle regole con il consenso dei cittadini.
Tra gli altri, per la categoria “Gestione dei Rifiuti” è stato premiato il Comune di San Vittore del Lazio, per il progetto di ampliamento del termovalorizzatore della società EALL, del Gruppo A.R.I.A., al 100% di Acea SpA.
Il progetto che riguarda il termovalorizzatore, oggi della potenza di 10 MWe, prevede un potenziamento dell’impianto con la realizzazione di due nuove linee da 13 MWe ciascuna e il rifacimento della linea esistente. La potenzialità di smaltimento complessiva raggiungerà le 300.000 tonnellate/anno di CDR (combustibile da rifiuti) e di fanghi provenienti dai depuratori di Acea Ato 2. Una volta terminati i lavori, l’impianto rappresenterà il 30-40% della capacità totale di smaltimento della regione Lazio. Per coinvolgere i portatori di interesse il Comune di San Vittore ha stipulato una convenzione con l'Università di Cassino per il supporto alle fasi di confronto e di istruttoria tecnica effettuate con i tecnici della società EALL, finalizzate alla condivisione delle scelte di progettazione, realizzazione e gestione dell’impianto e alla verifica delle proposte di migliorie per mitigare ulteriormente l’impatto ambientale. Il Comune, inoltre, si è confrontato con la cittadinanza e si è fatto carico delle istanze proposte, sostenendole sia in sede di istruttoria del progetto che durante l’iter autorizzativo, sino alla conclusione del processo nella Conferenza dei Servizi presso la Regione Lazio per il rilascio dell’Autorizzazione Integrata Ambientale.