Il “Piano della Luce” per Roma

L’Amministrazione Comunale di Roma e i vertici Acea hanno stabilito di censire con puntualità le strade o i tratti di strada non illuminati nel territorio del comune di Roma e, a tal fine, l’azienda ha trasmesso nel dicembre 2009 al Comune uno studio che ha consentito di individuare 1.800 km di strade da illuminare, per un totale di 3.800 strade, individuando le aree più critiche al fine di orientare le linee guida per la progettazione e la programmazione dei futuri interventi di estensione.
Si è pertanto definito un progetto, il “Piano della Luce”, presentato in conferenza stampa congiunta Acea e Comune di Roma verso fine anno, che ha come obiettivo la realizzazione di 30.000 punti luce a tecnologia LED entro il 2015, raddoppiando di fatto l’attuale capacità produttiva di Acea. L’attuazione del Piano, con investimenti previsti di circa 110 milioni di euro, necessiterà di oltre 2.000 progetti per l’illuminazione di 850 km di strade, con un risparmio presunto di 5.000 t di CO2. Per il 2010 è già stato stabilito un forte incremento di progetti e nuove realizzazioni.